Palermo e Monreale

La bellissima città di Palermo sorge in un ambiente ideale, sia come clima che come posizione. Nei pressi della città è la verdeggiante “conca d’oro”: un tempo interamente coltivata ad agrumeti, oggi purtroppo sacrificata al bisogno di nuove moderne costruzioni. Il nome fenicio della città era Zyz, “il fiore”; con quel nome divenne una delle basi della penetrazione prima fenicia, poi cartaginese, in Sicilia. Fu in seguito conquistata dai Romani ed il suo nome divenne Panormus.
Nel Medioevo fu in mano ai bizantini fino al IX secolo quando grazie alla conquista araba raggiunse il suo massimo splendore e divenne la capitale della Sicilia, divenuta a sua volta un emirato. La città si arricchì così di palazzi sontuosi, di moschee (più di trecento) e di mercati pieni di vita. In mano ai Normanni, che fecero del Càssaro il loro quartier generale, divenne la capitale del regno, fino all’arrivo di Federico II, che riunì tutte le caratteristiche acquisite dalla città nel corso dei secoli e sotto le differenti dominazioni, e ne fece una città ancora più splendida e cosmopolita.
La Cattedrale di Monreale ed il suo stupendo chiostro, opera maestra di arte bizantina-arabo normanna è completamente rivestita da mosaici in oro per un totale di 6.340 mq., secondo per estensione solo a Santa Sofia di Istanbul. Da vedere: la Cattedrale, Palazzo dei Normanni e la Cappella Palatina, San Giovanni degli Eremiti, tour panoramico di Piazza Pretoria, Quattro Canti ed il Foro Italico. Da non perdere gli affascinanti mercati storici, il Santuario di Santa Rosalia a Montepellegrino e la spiaggia e borgo marinaro di Mondello nella quale si eregge lo stabilimento balneare di stile barocco. A Mondello paese troverete i venditori di "ricci", i "purpari" (venditori di polipi bolliti) ed una serie di locali e trattorie dalle quali fuoriescono odori della gastronomia palermitana (arancine, panelle, crocchette dette in dialetto "cazzilli", sfincione, "vasteddi" caratteristiche della cucina araba) e vini tipici siciliani che ben si sposano con l'arte culinaria siciliana apprezzata nel mondo.



Altre escursioni

Scala dei Turchi

La Scala dei Turchi è una parete rocciosa che si erge a picco sul mare lungo la costa di Realmonte, in provincia di Agrigento. È diventata nel tempo un'attrazione turistica sia per...

Leggi tutto

Mazara del Vallo e la via del pesce

Mazara del Vallo, che dista da Marsala 22 km., è contraddistinta da vicoli tortuosi e cortili nascosti. E’ una labirintica cittadina protesa sul mare, unica in Sicilia con il porto-canale...

Leggi tutto

Percorso benessere all'Isola Lunga

Prendetevi un momento per il vostro benessere immergendovi nella vasca dove l'acqua è almeno tre volte più salata rispetto al mare e rilassatevi sulla crosta di sale in una delle vac...

Leggi tutto

Selinunte e Cave di Cusa

Pur essendo la più occidentale delle colonie greche, Selinunte riuscì nell’arco di 200 anni a diventare un’importante e popolosa città. Il parco archeologico, ampio be...

Leggi tutto

Aspra e Bagheria

Ad ASPRA (paesino vicino Palermo) si può trovare il "Museo dell'acciuga". In esso troverete barche, foto, utensili dei pescatori. Vi accoglierà Michelangelo Balistrieri. Lu...

Leggi tutto

Agrigento

Un po’ più distante, circa 100 km, si trova la spettacolare Agrigento famosa per la sua Valle dei Templi, terra di frontiera del passato greco. La bellezza della bianca roccia di sca...

Leggi tutto

Scopello

Scopello è un antico e piccolo borgo sorto verso la fine del settecento attorno al baglio, sul sito di un precedente casale arabo. Si trova a pochi chilometri dalla cittadina di Castellamare d...

Leggi tutto

Riserva naturale dello Zingaro

Situato a 7 km lungo la costa tra San Vito e Scopello, la riserva naturale dello Zingaro è sicuramente un piccolo angolo di paradiso. E’ protetta dalla urbanizzazione e copre 4,077.24 ett...

Leggi tutto

Segesta

Lungo i pendii dorati delle colline siciliane vicino Marsala (53 km.), si presenta da 2.500 anni lo splendore architettonico di Segesta, tempio e teatro del V sec. a.c., definito “dorico pe...

Leggi tutto

Mothia

A causa dei bassi fondali (con profondità media di soli 50 cm) limitrofi che si estendono nei 2000 ettari di estensione della laguna marina, la salinità delle acque è molto elevat...

Leggi tutto

Isole Egadi

L’arcipelago delle Egadi è una straordinaria risorsa naturale vicinissima a Marsala e Trapani. Le isole che lo compongono sono Favignana, Levanzo, e Marettimo che godono di acque cri...

Leggi tutto

Marsala

Varie guerre successero fino alla dominazione romana, bizantina, araba, normanna, sveva, angioina ed aragonese. Da sottolineare che durante il dominio arabo, la città prese il nome di Marsala (...

Leggi tutto

Erice

A 43 chilometri, Erice è una cittadina altamente storica avente il centro internazionale di cultura scientifica Ettore Majorana, fondato dal Prof. Antonino Zichichi dove spesso hanno sede impor...

Leggi tutto

San Vito Lo Capo

E’ riserva dello Zingaro. Tale paesino marinaro gode di una spiaggia che molti hanno definito la più bella del Mediterraneo. Essa è delimitata da due stupendi promontori ...

Leggi tutto

Trapani

Denominata anticamente Drepanon (in greco falce), Trapani è insediata in una lingua di terra simile ad una falce che si protende nel Mediterraneo. La città fu contesa da greci e cartagin...

Leggi tutto